Rai, Anzaldi (Iv): nuovi palinsesti ignorano Vigilanza

Pol-Afe
·1 minuto per la lettura

Roma, 16 lug. (askanews) - "Nuovi palinsesti Rai: confermati sprechi, privilegi, propaganda. Ignorata e totalmente disattesa la Risoluzione contro i conflitti di interessi di agenti e conduttori, approvata dalla commissione di Vigilanza ben 3 anni fa e la cui applicazione stata sollecitata anche da una Delibera Agcom. Smentiti gli annunci di Salini, il regolamento portato in Cda si conferma una presa in giro, con la grave deroga a discrezione dell'azienda che pu decidere addirittura se applicare o meno un'indicazione del Parlamento. A 3 settimane da quel grave affronto, la commissione di Vigilanza non neanche riuscita a riunirsi: a che serve allora? Meglio chiuderla e risparmiare i soldi dei cittadini". Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi. "Intanto nei palinsesti trionfano - prosegue Anzaldi - le societ di produzione private che si spartiscono le trasmissioni e le fasce orarie pi seguite, perdura lo strapotere di pochi agenti, c' l'ennesima grave infornata di giornalisti e conduttori esterni, mentre non c' nessuna vera valorizzazione degli interni, a dispetto di quanto era stato annunciato. Nessuna svolta all'informazione e al rispetto del pluralismo, dopo la sanzione Agcom. Pagano gli italiani".