Rai, Anzaldi (Pd): Vigilanza accenda un faro su caso Clerici

Pol/Bac

Roma, 14 set. (askanews) - "Sul mancato utilizzo di Antonella Clerici, pagata oltre un milione di euro all'anno come da contratto ma dalla scorsa stagione esclusa dai palinsesti di Rai1 senza alcuna motivazione, la commissione di Vigilanza dovrebbe accendere un faro, valutando anche di audire la conduttrice. Come è possibile che Rai1 continui ad assumere conduttori esterni e tenga inutilizzati quelli già contrattualizzati?". Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai.

"Se fosse vero, come denuncia pubblicamente - prosegue Anzaldi - Clerici a Verissimo, che la sua estromissione deriverebbe da una semplice antipatia della direttrice di Rai1 Teresa De Santis, per 'dei dispetti', sarebbe ancora più grave: qualora la Corte dei Conti ravvisasse gli estremi per danno erariale, a pagare dovrebbe essere la direttrice di rete e non il contribuente italiano che paga il canone".