Rai, Foa-Salini: intimidazioni non fermeranno inchieste

Pol/Vep

Roma, 29 ago. (askanews) - "Di fronte al nuovo tentativo di intimidazione ai danni del giornalista Giovanni Taormina i vertici dell'azienda ribadiscono totale solidarietà e condannano le inaccettabili manovre atte a fermare o rallentare il suo lavoro di cronista. Le inchieste che porta avanti sono il migliore esempio dello spirito e della missione che anima il Servizio Pubblico sempre schierato a tutela di un giornalismo libero". E' quanto si legge in una nota del presidente e dell'ad della Rai Marcello Foa e Fabrizio Salini. Il giornalista della redazione Tgr Rai del Friuli Venezia Giulia, Giovanni Taormina, aveva trovato stamani sul sedile della propria auto tre proiettili.