Rai, Gasparri: in atto lottizzione rossa, Vigilanza intervenga

Tor

Roma, 12 ott. (askanews) - Rai: Gasparri, come sempre da sinistra caccia alle poltrone "Le sinistre mandano avanti il solito garzone di Renzi per minacciare l'autonomia e l'indipendenza della Rai. Con tutti i problemi che il governo rosso-giallo deve affrontare, il copione antico non cambia mai. Invece di occuparsi di economia, tasse e lavoro, si vogliono occupare altre poltrone alla Rai. Già la sinistra ha una sorta di monocolore, a qualcuno evidentemente non basta. Si minaccia in maniera illegale, incostituzionale, banditesca, il presidente della Rai Foa. Si minacciano direttori di rete che hanno risultati ottimi, che vengono distorti e falsati con una serie di menzogne, con un ampio concorso di organi di informazione. Chiedo una immediata riunione della Commissione di vigilanza Rai per contestare il teppismo dei garzoni che, con interviste compiacenti, minacciano il servizio pubblico radiotelevisivo. Tutto ciò non è tollerabile". Lo denuncia il senatore Maurizio Gasparri, ex ministro Fi delle Comunicazioni e membro della commissione di Vigilanza.

"Riuniamoci nelle prossime ore - chiede Gasparri- per far emergere questa cupidigia lottizzatoria e per contrastarla. L'Italia non solo ha altre urgenze sul fronte dell'economia, che l'attuale governo sta affrontando aumentando le tasse, ma deve rispettare il servizio pubblico minacciato da ulteriori lottizzazioni rosse e da un piano di riorganizzazione cervellotico e fallimentare che, quello si, rischia di mettere in ginocchio la Rai".