Rai, Lega: sì a stabilizzazione precari ma verifiche su requisiti

Pol/Gal

Roma, 14 gen. (askanews) - "Lo abbiamo sostenuto più volte: siamo assolutamente favorevoli al concorso che permetterà la stabilizzazione in Rai di giornalisti professionisti che da anni attendono di porre fine alla precarietà ma è necessario si faccia chiarezza anche sul perimetro. Necessario è valutare l'inserimento di chi ha lavorato nelle testate senza contratto giornalistico perché si tratterebbe, di fatto, dell'aggiornamento del concorso del 2015. Come Lega abbiamo chiesto sia che venga allargato il perimetro che vede esclusi diversi giornalisti e quindi rivisti i criteri che hanno tenuto fuori alcuni programmi ma anche che vengano fatte immediatamente tutte le verifiche necessarie poiché ci risulta che ci siano programmi che rientrano ma che forse non hanno i requisiti adeguati. Non si può da una parte invocare la trasparenza e la meritocrazia e dall'altra avallare ingressi dalla porta di servizio!". Così il deputato della Lega Paolo Tiramani, capogruppo vigilanza Rai, ed i parlamentari in commissione: Massimiliano Capitanio, Dimitri Coin, Igor Iezzi, Giorgio Maria Bergesio, Umberto Fusco, Simona Pergreffi.