Rai, M5s: da Vespa comportamento inaccettabile e offensivo

Tor

Roma, 19 set. (askanews) - "Condanniamo con fermezza il comportamento di Bruno Vespa durante l'intervista di martedì 17 a Lucia Panigalli". Così in una nota la delegazione 5 Stelle nella Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere.

"Lucia 9 anni fa è stata presa a calci e pugni dal compagno ed è viva per miracolo. Vive sotto scorta perché l'uomo che l'ha maltrattata, dopo aver scontato la pena in carcere, adesso è libero e vive a poca distanza da lei. L'intervista che le ha fatto Bruno Vespa ha dell'incredibile: un atteggiamento leggero, superficiale, presuntuoso. Il giornalista della Rai ha addirittura affermato: 'se avesse voluto ucciderla l'avrebbe uccisa'. E' un comportamento gravemente offensivo, del tutto inaccettabile per una trasmissione di informazione e approfondimento della Rai. La violenza di genere è un'emergenza sociale, non c'è spazio alcuno per chi non ne comprende la portata".