Rai, Maiorino (M5s): giusto parlare di persone transgender

Luc

Roma, 14 mar. (askanews) - "Voglio rivolgere un plauso alla direzione del programma 'Vieni da me' e alla Rai tutta per aver saputo parlare di persone transgender e disforia di genere con semplicità e sensibilità. Se ne parla troppo poco, e talvolta a sproposito. Invece è un argomento che deve essere portato anche al grande pubblico in quanto riguarda tante cittadine e cittadini, che troppo spesso si sentono ancora emarginati. Soprattutto le giovani generazioni che si trovano nella condizione dell'ospite della trasmissione, la poetessa Giovanna Cristina Vivinetto, possono sentirsi spaventate e non sapere cosa fare". Così, in una nota, la senatrice del M5S Alessandra Maiorino, vicepresidente del gruppo a Palazzo Madama.

"Avere delle informazioni e dei modelli di persone che hanno compiuto il percorso di transizione e ora sono soddisfatte della propria vita - prosegue -, può dar loro la forza di attraversare momenti spesso difficili. Ritengo che il servizio pubblico abbia dato buona prova di sé, dimostrando il coraggio di parlare senza preclusioni ideologiche di un tema che vede protagoniste le persone trans che in molti casi vivono ancora il peso dello stigma e della discriminazione. Giovanna, nel suo percorso, ha avuto per fortuna il sostegno della sua famiglia di origine, mentre questo non accade sempre, purtroppo. Anche per questo sono stata io stessa a proporre un disegno di legge di contrasto all'Omotransfobia, attualmente in discussione alla Camera".