Rai, Mantovani (M5s): fondamentale avviare alfabetizzazione digitale

Pol/Luc

Roma, 3 ott. (askanews) - "Non si può dire che abbiamo superato il digital divide perché ci hanno considerato utenti di internet a nostra insaputa. Chi ha la smart Tv non è un utente digitale se continua a usare la smart Tv come se fosse una Tv tradizionale. Allora è compito improcrastinabile del servizio pubblico impegnarsi con l'alfabetizzazione digitale nello stesso solco educativo di 'Non è mai troppo tardi', programma che insegnò a leggere e scrivere a tantissimi italiani". Così la senatrice del MoVimento 5 Stelle Laura Mantovani, componente della Commissione Vigilanza Rai, in occasione della presentazione del rapporto Auditel- Censis 'Tra anziani digitali e stranieri iperconnessi, l'Italia in marcia verso la Smart tv'.

"Agli adulti e agli anziani - ha spiegato - si devono fornire gli strumenti per utilizzare appieno le nuove opportunità del digitale. Ai giovani si devono trasmettere i principi e le regole che ci mantengono al sicuro e protetti nell'utilizzo di internet. I nuovi reati commessi via internet, come revenge porn o cyberbullismo, devono essere percepiti nella loro gravità. L'utilizzo corretto e consapevole di Internet deve metterci nelle condizioni di reagire alle storture ed approfittare delle opportunità per una vita più democratica. Anche l'inclusione degli stranieri può passare dall'uso delle nuove tecnologie digitali. Il rapporto Auditel-Censis racconta che gli stranieri residenti in italia sono l'8,7% della popolazione , hanno un buon lavoro, hanno case da arredare e hanno figli minori da far crescere. Collegarsi ad internet per questa tipologia di persone è fondamentale. Ecco quindi che anche l'integrazione e l'inclusione può passare attraverso le tecnologie, sfruttate nel loro risvolto positivo".