Rai, Mara Venier: amo Domenica In, la svolta con la pandemia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 set. (askanews) - "Ho dedicato quattordici della mia vita a questo programma, programma che mi ha dato tutto, programma al quale non so dire di no. Ormai non mi prendete più sul serio, ma io ogni anno dico 'questo è l'ultimo'. Poi non so resistere, perché questo programma mi ha dato tutto, mi ha dato l'affetto del pubblico, sempre, anche quando i programmi mi sono stati tolti. Domenica In è nel mio cuore". Così Mara Venier nella conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di Domenica In, al via domenica 11 settembre alle 14 su Rai1. Per la conduttrice è la quattordicesima edizione.

"Credo - ha proseguito Venier - che ci sia stata una svolta durante la pandemia. Credo di aver avuto una credibilità che prima non avevo, ho affrontato temi molti complicati, molto difficili, molto impaurita, tant'è che io avevo deciso di non andare in onda la domenica. Soltanto per una domenica non sono andata in onda. Avevo tanta paura, era il momento terribile dove eravamo tutti chiusi dentro casa, dove c'erano tanti morti, dove non sapevamo che cosa stava accadendo e io ho un marito più grande di me, con una patologia polmonare. Non avevo paura per me, anche se l'età era certamente un'età a rischio, avevo paura per lui, avevo paura a tornare a casa e portare questo virus. Ecco perché io volevo fermarmi".