Rai, Marcucci: continue violazioni del pluralismo pagate da italiani

Luc

Roma, 12 set. (askanews) - "Le denunce del collega Anzaldi contro le continue violazioni del pluralismo in Rai, contro i danni creati al servizio pubblico da una gestione imbarazzante dei palinsesti con il crollo degli ascolti sono tutte pubbliche e documentate, tanto che anche l'Agcom ha ravvisato più volte gli estremi per inviare richiami a tg e trasmissioni. Ad essere inquietante è la trasformazione del servizio pubblico pagato da tutti gli italiani in una imbarazzante macchina della propaganda al servizio di Salvini, come accade spesso ai tg del servizio pubblico. Il senatore Fasano non evochi a sproposito tragedie come quelle del nazismo, in questo modo offende solo la memoria delle vittime". Lo dichiara Andrea Marcucci, presidente del gruppo Pd al Senato.