Rai, Mul (Fi): su trasparenza ancora molta strada da fare

Pol-Afe

Roma, 18 giu. (askanews) - "Accogliamo con soddisfazione il via libera all'unanimit dal Cda della Rai in merito alla nuova policy sugli agenti delle star. Le nuove regole riprendono le indicazioni della Commissione di Vigilanza Rai e rilievi formulati dall'Agcom volti ad arginare il forte potere di alcune case di produzione. Qualcosa sembra muoversi, ma c' ancora molto da fare". Lo afferma in una nota il deputato Giorgio Mul, capogruppo in Commissione Vigilanza Rai.

"Da circa un anno giace in commissione cultura alla Camera dei deputati una proposta di legge che ho presentato al fine di rendere noti i curricula, i compensi percepiti dalle star della tv pubblica e le loro dichiarazioni in relazione a partecipazioni o titolarit di qualsiasi diritto in attivit imprenditoriali, esercitate direttamente o indirettamente, di produzione televisiva. Si tratta di una norma di buon senso che farebbe luce su una gestione dei compensi della Rai assolutamente opaca e sulla quale necessaria una trasparenza immediata - prosegue l'esponente di Forza Italia -. arrivato il momento della verit, smetterla con inutili girotondi e fare in modo che la Rai diventi davvero una 'casa di vetro' nel rispetto di tutti i cittadini che, nonostante le difficolt economiche, continuano a pagare il canone", conclude.