Rai: Orfini, resta richiesta Pd di riforma governance

(ASCA) - Roma, 2 mag - ''Siamo contenti che Catricala' si sia

accorto che il Cda e' in scadenza e che solleciti ad

affrettarsi. Dobbiamo pero' anche sottolineare che una tale

attenzione sarebbe stata forse piu' utile in questi mesi in

cui abbiamo sollecitato una riforma della governance,

ottenendo in cambio veti e silenzio''.

Ad affermarlo e' Matteo Orfini, responsabile Cultura e

informazione del Pd, che aggiunge: ''Per quel che ci riguarda

la situazione e' chiara: chi ha a cuore le sorti dell'azienda

non puo' certo accettare che i vertici vengano rinominati con

la legge attuale. E poco conta la qualita' dei curricula con

questo meccanismo. Alla Rai serve un capoazienda con i poteri

del capoazienda, autonomo dalla politica e libero dai

condizionamenti di un parlamentino politico quale e'

l'attualeCda. In mancanza di una riforma il Pd non

partecipera' alle nomine e chi vuole continuare a lottizzare

lo fara' senza di noi''.

Ricerca

Le notizie del giorno