Rai, Pd: basta giornalista Tg2 con Rosario, non è Telepadania

Pol/Bac

Roma, 21 ago. (askanews) - "L'immagine della giornalista del Tg2 che ieri per l'ennesima volta è andata in onda ostentando un rosario come ornamento è provocatoria e offende il sentimento religioso di milioni di italiani. Senza contare il fatto che quel simbolo è stato preso in ostaggio dal leader di una forza politica che ne va facendo uso improprio e strumentale di lotta politica". Lo affermano in una nota i parlamentari del Pd, Antonello Giacomelli, Michele Anzaldi e Salvatore Margiotta.

"Se al Tg2 ignorano questa circostanza, sarebbe meglio - aggiungono - si dedicassero ad altri mestieri, se la conoscono, si sono resi responsabili di una scelta incompatibile con il ruolo e le caratteristiche del servizio pubblico".

"Giudichiamo quindi molto grave, del tutto inaccettabile, il silenzio del direttore della testata sul ripetersi di questo fatto, ennesima prova di una sua totale inadeguatezza e di una mancanza di consapevolezza del ruolo e delle responsabilità. Crediamo quindi necessario interessare il presidente della Vigilanza perché dalla Commissione arrivi ai vertici dell'azienda un chiaro invito ad interrompere la lunga vacanza ed intervenire su quella che ormai, anche con la loro acquiescenza, non è più la seconda testata della Rai ma il secondo canale di Tele Padania", concludono.