Rai, Pd: fallimento Salini, inizi a lavorare e non faccia vittima

Pol-Afe

Roma, 19 dic. (askanews) - "Senza spirito polemico, ma solo per rispetto della verità, mettiamo in fila alcuni dati della Rai a gestione Salini. Nel giorno medio del 2019 Rai 1 perde il 4,5% dei propri ascolti e Rai Due il 6,1%. In prima serata Rai Uno va ancora peggio e perde il 5,2% (Rai Due il 4,5%). Il Tg1 in varie occasioni è sceso sotto la quota psicologica del 20%, facendosi superare dal 'rivale' Tg5 di Mediaset. Il tutto mentre imperversa Salvini nei Tg e nelle principali trasmissioni del servizio pubblico. Programmi sovranisti (e oggettivamente brutti e di scarsa qualità), conduttori sovranisti. Pubblicità in calo, azienda ferma. Questa è la Rai di Salini: un vero e proprio fallimento per la più grande azienda culturale del Paese. E ci fermiamo qui per carità di patria. Invitiamo quindi l'Ad della Rai a non fare la vittima e a mettersi a lavorare seriamente. Se ne è capace". Lo scrive in una nota Michele Bordo, vicecapogruppo del Pd alla Camera dei Deputati.