Rai, Rossomando: destra eviti attacchi a Report, Salvini chiarisca

Pol/Arc

Roma, 23 ott. (askanews) - "Ho visto l'inchiesta di Report sui rapporti tra Lega e Mosca. Il quadro è preoccupante, a partire dai rapporti tra la Lega, Salvini, il suo strettissimo collaboratore Savoini e l'oligarca russo Malofeev, un nostalgico zarista, omofobo, che l'Unione Europea ha inserito nella sua lista nera delle persone non desiderate. Ma oggi il punto non è questo ma la protesta dei consiglieri di amministrazione Rai, a suo tempo indicati da Lega e Fratelli d'Italia, che hanno protestato contro la trasmissione". Lo scrive su Facebook la senatrice del Pd e vicepresidente del Senato, Anna Rossomando.

"Salvini - aggiunge - avrebbe potuto riferire sulla vicenda in Parlamento, ma non lo ha fatto. Avrebbe potuto almeno rispondere alle domande di Report, ma non ha fatto neanche questo. E oggi quei consiglieri indicati dalla destra si scagliano contro un'inchiesta giornalistica. Solo Salvini può chiarire questi rapporti opachi. Lo facesse una volta per tutte nelle sedi opportune".