Rai, ultimatum Gualtieri a Salini: subito svolta,scogliere nodi

Tor

Roma, 27 gen. (askanews) - Nella sua veste di azionista di controllo dell'azienda di servizio pubblico radiotelevisivo, il ministro dell'Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri ha incontrato questo pomeriggio l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini. Nel corso del "cordiale colloquio" durato circa un'ora, riferiscono fonti del Mef, il ministro "ha chiesto informazioni a Salini in merito alle soluzioni da mettere in campo per collaborare ad una più certa e celere implementazione del nuovo piano industriale 2019-2021, varato dal Consiglio di Amministrazione della Rai e approvato dal Ministero dello Sviluppo economico".

Gualtieri ha anche espresso a Salini "l'auspicio che vengano gestite e risolte alcune delle principali questioni che l'azienda si troverà a dover affrontare nei prossimi mesi: la garanzia di imparzialità e pluralismo nell'informazione e negli approfondimenti, la sfida per gli ascolti e la raccolta pubblicitaria, l'individuazione delle risorse necessarie per l'acquisto dei diritti di trasmissione dei due grandi eventi sportivi del 2020, gli Europei di Calcio e le Olimpiadi".

Il ministro ha inoltre affrontato con Salini il grande tema della transizione digitale, "nella consapevolezza che la capacità dell'azienda di competere su un mercato in continua evoluzione passi anche attraverso una chiara strategia in grado di indirizzare e guidare le scelte future nel campo della convergenza multimediale".