Rai3: "Per un pugno di libri", Storie naturali, di Primo Levi

Red/Ral

Roma, 24 gen. (askanews) - La seconda puntata della nuova edizione di "Per un pugno di libri", in onda sabato 25 gennaio alle 18 su Rai3, vede in sfida il liceo Scientifico "Guglielmo Marconi" di Carrara e il liceo Classico "Giuseppe Garibaldi " di Castrovillari (Cosenza).

Per ricordare il Giorno della Memoria si è pensato di affidare alle classi la lettura di Storie naturali dello scrittore e chimico torinese Primo Levi. Sono 15 racconti di carattere scientifico e fantascientifico pubblicati da Einaudi nel 1966. Pagine in cui, non di rado, lo scrittore utilizza il registro dell'ironia e della satira per parlarci di un futuro sempre più condizionato dal progresso tecnologico, da esperimenti inquietanti ed utopistici in cui agiscono macchine straordinarie e imprevedibili.

È lo stesso Levi a spiegare il motivo di questi racconti: "Li ho scritti… cercando di raccontare una intuizione oggi non rara: la percezione di una smagliatura nel mondo in cui viviamo, di una falla piccola o grossa, di 'un vizio di forma' che vanifica uno od un altro aspetto della nostra civiltà o del nostro universo morale".

In palio, come sempre, non soldi, ma opere d'ingegno (cioè tanti libri) e la possibilità di accedere alla finale tra le due classi meglio classificate nel corso del programma. A condurre il gioco, ci sarà Geppi Cucciari con il professore Piero Dorfles. Chiamando il numero 06.45789090 sarà possibile prenotarsi al gioco telefonico che mette alla prova i telespettatori che vorranno indovinare quale titolo si cela dietro una bizzarra definizione.