Raid razzista contro il bar di un'italo-marocchina nel Bresciano

Alp

Milano, 27 gen. (askanews) - "Durante la scorsa notte ignoti si sono introdotti in un bar di Rezzato (Brescia) sfondando le vetrine e imbrattando i pavimenti con segni e scritte ingiuriose rivolte alla titolare", un'italiana di origine marocchina. E' quanto denuncia dalla sua pagina Facebook, "Rezzato Democratica" che ha postato anche alcune immagini del raid razzista, "firmato" con croci celtiche e svastiche (tracciateal contrario) con lo spray nero.

Nel loro assalto al "Casablanca" di via Garibaldi 54, i vandali hanno anche tagliato le tende esterne e sfondato le porte.

"Vogliamo esprimere tutta la nostra vicinanza alla titolare condannando con nettezza questo atto vile e razzista" si legge ancora nel post di "Rezzato Democratica", che si conclude con la "convinzione che le forze dell'ordine sapranno individuare al più presto i responsabili perché questo gesto violento non resti impunito".