Raiola contro Solskjaer: "È frustrato, Pogba non è di proprietà di nessuno"

Mino Raiola ha attaccato Solskjaer per le parole su Paul Pogba: "Non è mio e di sicuro neanche di sua proprietà, spero non sia prigioniero".

Scontro aperto tra Ole Gunnar Solskjaer e Mino Raiola: centro della discussione è Paul Pogba. L'allenatore norvegese ieri aveva affermato che il cartellino del giocatore è di proprietà del Manchester United e non del suo procuratore. La risposta non si è fatta attendere.

Sui propri profili social ufficiali, Raiola ha dichiarato che il francese classe 1993 non è di proprietà di Solskjaer e lo ha definito come frustrato, e che ha diversi motivi per esserlo.

"Paul non è mio e di sicuro non è proprietà di Solskjaer, Paul è di Paul Pogba. Non si può possedere un essere umano già da molto tempo, sia nel Regno Unito che altrove. Spero che Solskjaer non voglia suggerire che Paul sia prigioniero....Prima che commenti quello che dico, dovrebbe informarsi meglio su ciò che è stato detto. Sono un cittadino libero, posso pensare ed esprimere le proprie idee. Fino ad ora forse sono stato molto gentile con lui. Dovrebbe solo ricordare le cose che ha detto in estate a Paul. Penso che Solskjaer possa essere frustrato per diversi motivi e ora stia facendo confusione sui suoi problemi: credo altre cose di cui preoccuparsi. Almeno, se fossi in lui lo farei".

Un altro capitolo che si aggiunge a una saga che sembra destinata a durare anche a lungo. Sullo sfondo, come sempre, la Juventus che sogna il ritorno del francese. Tra Raiola e Solskjaer, intanto, è guerra aperta.