Raiola: 'Se questo è il Milan, meglio che Elliott venda. Donnarumma? I tifosi mi minacciavano! Pogba, gli juventini sognino pure'

Mino Raiola show dopo Brescia-Milan: dal futuro di Donnarumma a quello di Pogba, passando per la bocciatura del progetto rossonero. Intercettato da Telelombardia al Rigamonti, Raiola parte da Ibrahimovic: "Il ritorno al Milan? Sta cercando di fare il meglio per la squadra. Spero che la sua carriera non finisca mai, ma se finirà dovrà farlo in una delle più grandi squadre d'Europa. Non so se ci ha pensato così tanto per accettare la proposta del Milan, sono state tempistiche normali per una trattativa e alla fine è andato tutto bene. C'erano tante alternative, ma se ha scelto il Milan è stato giusto".

PROGETTO MILAN - "Non mi piace, perché non credo che questo sia il Milan che il mondo conosce. Non credo che sia la squadra che Maldini e Boban sognano. Non credo neanche che Elliott stia pensando che questo sia il vero Milan. Non ho mai parlato né con Gazidis né con altri, ma se questo è il Milan che vogliono consiglio loro di trovare al più presto un acquirente".

DONNARUMMA - "Ancora al Milan? Aspetto ancora le scuse di quei tifosi che mi hanno minacciato e dato del coglione, perché poi le cose sono andate come dicevo io. Andiamo avanti per gli altri due anni, non voglio crare alcun tipo di polverone. Se piace alla Juve? Se non piacesse loro vorrebbe dire che non capiscono nulla di calcio".

POGBA - "Di nuovo alla Juve? I tifosi bianconeri devono sognare, perché se non lo fai sei morto. Io non lavoro nei sogni, ma nel mondo vero per fare le scelte giuste per i miei assistiti. Ora non è il momento di dire quale sarà il futuro di Paul".