Rampelli (FdI): migranti fuggono da CARA, che fa governo?

Rea
·1 minuto per la lettura

Roma, 24 lug. (askanews) - "Apprendiamo che 30 immigrati tunisini sono scappati dal Cara di Restinco, a Brindisi, violando lo stato di quarantena al quale erano sottoposti dopo essere sbarcati nei giorni scorsi sulle coste italiane. Nove di loro sono stati gi ritrovati, mentre 21 hanno fatto perdere le loro tracce. La scorsa settimana era accaduto nella struttura di Bisconte a Messina, con i migranti scappati dopo aver acceso una rivolta e ferito anche un finanziere. Fuggire dai centri d'accoglienza sembra essere la moda dell'estate, il punto capire se il presidente Conte e il ministro dell'Interno vogliano assecondarla o contrastarla potenziando i controlli e i presidi di vigilanza presso i Cara". quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi. "Nel frattempo a Lampedusa continuano gli sbarchi, un centinaio arrivati ieri sera che si aggiungono agli altri 1000 giunti nelle ultime 48 ore, con le strutture d'accoglienza che ora rischiano il collasso. Porti aperti e strutture non vigilate hanno fatto tornare gli sbarchi su livelli preoccupanti con l'aggiunta dei fattori di rischio legati alla pandemia", conclude Rampelli.