Raoul Biagiotti morto per un malore

Raoul Biagiotti
Raoul Biagiotti

Roul Biagiotti, un ragazzo di 20 anni, stava lavorando come cameriere alla Capannina di Forte dei Marmi, quando ha perso la vita a causa di un malore improvviso.

Raoul Biagiotti morto a 20 anni per un malore mentre lavorava come cameriere

Raoul Biagiotti, ragazzo di 20 anni di Lucca, è morto nel locale in cui lavorava come cameriere, La Capannina di Franceschi in Versilia, a Forte dei Marmi. Si è accasciato a terra in mezzo a centinaia di persone. Aveva scelto quel lavoro per mantenersi e raggiungere una minima indipendenza economica. Sabato 30 aprile ha accusato un malore improvviso mentre stava lavorando. L’allarme è scattato subito e sul posto è arrivata un’ambulanza con il medico. Il giovane è stato rianimato e trasportato prima all’ospedale Versilia, per poi essere trasferito a Livorno, dove purtroppo è morto. La causa del decesso sarebbe una emorragia cerebrale.

Una tragedia improvvisa

Raoul Biagiotti si è sentito male pochi minuti dopo le 3 di notte, tra sabato 30 aprile e domenica 1 maggio. Si è accasciato a terra all’improvviso, all’interno del locale pieno di persone. Una tragedia improvvisa che ha colpito la sua famiglia e i suoi amici. “Nonostante il dolore della perdita ti assicuro che ripercorrerei tutto il viaggio assieme a te: è stato un vero onore e privilegio conoscerti” ha scritto la mamma di Raoul su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli