Rapina choc a Napoli, fucili puntati contro bambini al ristorante

·1 minuto per la lettura
Rapina choc a Napoli, fucili puntati contro bambini al ristorante(Photo by: Giovanni Mereghetti/Marka/Universal Images Group via Getty Images)
Rapina choc a Napoli, fucili puntati contro bambini al ristorante(Photo by: Giovanni Mereghetti/Marka/Universal Images Group via Getty Images)

Momenti di panico a Casavatore, in provincia di Napoli, dove alcuni uomini sono entrati in un ristorante con i fucili spianati per mettere a punto una rapina. Le armi da fuoco sono state puntate anche addosso ad alcuni bambini.

Sui social sono circolate le immagini delle telecamere di sorveglianza, rilanciate dal consigliere regionale della Campania, Francesco Emilio Borrelli. Nel video si nota anche un anziano strattonato e fatto inginocchiare a terra. Un altro bandito, come si vede sempre nel video, punta il fucile sul collo di un signore che siede tra due bambini.

GUARDA ANCHE - Squid Game: 5 curiosità che potresti non sapere sulla serie sudcoreana di Netflix

Secondo Borrelli è una vicenda "davvero inquietante. Come è possibile vedere dalle immagini, i due criminali non si sono fatti scrupolo di puntare le armi nei confronti delle famiglie presenti con bambini al seguito seduti a tavola per cenare. Senza porsi neanche per un attimo il problema di poter scatenare l'inferno nei confronti delle famiglie inermi hanno continuato ad agire con un fucile e un mitragliatore puntati sui presenti. Un episodio gravissimo sul quale le forze dell'ordine devono fare luce al più presto assicurando questi delinquenti alla galera. Oramai la violenza nel napoletano è fuori controllo e i rischi di trovarsi coinvolti in una sparatoria sono diventati inaccettabili. È giunto il momento di mettere in campo tutte le risorse possibili per fronteggiare la criminalità in città e in provincia. Tolleranza zero contro questi mostri".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli