Rapina e violenta per vendetta donna 91enne: arrestato un 21enne

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 lug. (askanews) - Torna a rapinare, questa volta con ferocia, la casa di una donna di 91 anni e, probabilmente per vendetta, la violenta sessualmente. Per questo la polizia di Asti ha arrestato un 21enne di etnia rom.I fatti risalgono al 20 maggio scorso, quando era giunta alla polizia una richiesta di aiuto di una anziana donna, la quale riferiva di aver subito una rapina e di essere stata violentata da un uomo, poi datosi alla fuga. La donna aveva riferito di essere stata prima minacciata con una accetta, rapinata della fede nuziale, ricordo del defunto marito, e degli orecchini che indossava, i quali le venivano strappati con violenza.

Successivamente, l'anziana donna raccontava di essere stata trascinata nella camera da letto, dove per mezz'ora veniva consumata la violenza sessuale.

Grazie alla profonda conoscenza del territorio e ai dettagli forniti dalla donna, e dopo aver passato al setaccio tutti i sistemi di videosorveglianza cittadini utili alla ricerca di elementi, gli investigatori sono riusciti ad individuare l'autore del reato, un giovane uomo di etnia rom domiciliato presso il campo di via Guerra, il quale già lo scorso anno si era introdotto presso l'abitazione, commettendo il reato di furto in abitazione, proprio ai danni della stessa anziana donna, per il quale era già indagato dalla Procura della Repubblica di Asti, motivo presumibile per il quale in data 20 maggio è ritornato con l'intento della vendetta a casa della donna.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli