Rapina in una sala slot, il titolare 60enne ucciso a sprangate

bnz

Verona, 23 dic. (askanews) - Un 60enne di Legnago (Verona), titolare di una sala slot e VLT, è rimasto ucciso nella tarda serata di ieri dopo una rapina nel suo locale, mentre era all'interno.

Il 60enne, originario della provincia di Brescia, ma trasferito da tempo nella bassa veronese, è stato aggredito da un uomo travisato ed armato di un oggetto contuntente (un bastone o una spranga) che, dopo essersi fatto aprire la porta del retro, lo ha colpito violentemente al capo, provocandogli un importante trauma cranico. Quindi, dopo aver trafugato l'incasso di circa 3.000 euro, è fuggito facendo perdere le sue tracce.

A scoprire l'accaduto è stata la socia in affari, che abita nello stesso stabile, e che entrando nel locale ha trovato la vittima a terra, esanime in una pozza di sangue. Il 60enne è morto poco dopo il trasporto in ospedale per le gravi ferite riportate.

Sul caso indagano i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Verona e i carabinieri di Legnago.