Rapinano banca per vacanze di lusso, sgominata banda nel reggiano

Reggio Emilia, 4 ago. (LaPresse) - E' stata sgominata una banda di rapinatori di banche. Le indagini dei carabinieri hanno portato ieri al fermo a Reggio Emilia di tre uomini siciliani che avevano commesso il giorno prima una rapina in una banca di San Zenone al Lambro, in provincia di Milano, portando via più di 100mila euro, pare per concedersi una vacanza di lusso. Nel pomeriggio del 2 agosto scorso i presunti colpevoli, solo in parte travisati, sono entrati nella banca intimorendo i presenti dicendo di possedere delle armi. Hanno ammanettato con delle fascette di plastica il direttore della banca, due dipendenti, due clienti e la donna delle pulizie, per poi rinchiuderli in uno sgabuzzino e attendere per oltre un'ora l'apertura a tempo della cassaforte e di altri dispositivi.

Si sono così impossessati di circa 100mila euro e di un'altra consistente somma di dollari e franchi svizzeri, per poi allontanarsi su un'Audi A3. Le ricerche diramate a livello nazionale hanno allertato l'attenzione del comando di Pesaro Urbino che da tempo stava indagando su un gruppo di rapinatori palermitano che opera con lo stesso modus operandi. Conoscendo il luogo dove i malviventi si sarebbero diretti dopo la rapina, ovvero a Casalgrande, in provincia di Reggio Emilia, sono stati fermati ancora a bordo dell'Audi, dove è stata trovata la somma rubata dalla banca. Dagli elementi raccolti risulta che nelle intenzioni dei rapinatori la somma di denaro sarebbe stata utilizzata per potersi permettere un principesco periodo di ferie.

Ricerca

Le notizie del giorno