Rapine e furti, Dia sequestra beni per 2 mln a pregiudicato

Red/rus

Roma, 18 nov. (askanews) - Beni mobili ed immobili, un complesso aziendale e disponibilità finanziarie per un valore di circa 2 milioni di euro sono stati sequestrati da personale della Direzione Investigativa Antimafia di Bari, ad un pluripregiudicato dedito principalmente a rapine e furti di ingentissimo valore anche nel nord Italia.

Il pregiudicato è l'andriese Vincenzo Di Bisceglie di 48 anni.

Il provvedimento di sequestro, emesso in base alla normativa antimafia dal Tribunale di Bari, Sezione per le Misure di Prevenzione, ed eseguito con la collaborazione di personale delle stazioni Carabinieri di Andria e Minervino Murge, ha interessato 48 unità immobiliari, in prevalenza appezzamenti di terreno seminativi, un'azienda agricola zootecnica operante anche nella coltivazione cerealicola, autovetture e disponibilità finanziarie.