Rapine, furti e truffe a anziani: 31enne arrestato nel Milanese

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 23 apr. (askanews) - Nel pomeriggio di mercoledì scorso a Carugate (Milano), i carabinieri hanno arrestato un 31enne pregiudicato campano accusato di aver derubato alcuni anziani dopo averli avvicinati con la scusa di vendergli della frutta. Lo ha riferito l'Arma, spiegando che nei confronti dell'uomo, originario di Caserta, i militari della Stazione di Cassina de' Pecchi (Milano) hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale del capoluogo lombardo per rapina, furto con strappo e truffa aggravata.

Le indagini sono state avviate l'11 luglio 2020 dopo che un 67enne aveva denunciato ai carabinieri di essere stato rapinato a Cassina de' Pecchi "da un venditore ambulante che, dopo averlo avvicinato facendo leva su una loro presunta conoscenza, aveva insistito per vendergli della frutta, per poi strappargli dalle mani i circa mille euro che aveva appena ritirato al bancomat.

Dopo essere riusciti a risalire all'identità del ladro, anche grazie alla targa del Fiorino bianco sul quale era fuggito, i carabinieri hanno analizzato episodi molto simili avvenuti nelle settimane precedenti in alcuni comuni della Martesana, raccogliendo "gravi indizi di colpevolezza" per due rapine (di cui una ad un 84enne che ha riportato lesioni refertate con 10 giorni di prognosi), quattro furti con strappo e una truffa aggravata, tutti consumati tra giugno e agosto dell'anno scorso nel Milanese (a Cassina de'Pecchi, Senago, Segrate, Cernusco sul Naviglio, Gorgonzola, Bellinzago Lombardo) e Monza.

Il 12 settembre 2020, il 31enne era stato già sottoposto ad un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari dopo le indagini dei carabinieri della Stazione di Gorgonzola sullo scippo a un 80enne, aggredito a Bellinzago Lombardo il 25 agosto 2020.