Rapporto Amnesty: Perù volta le spalle a venezuelani in fuga -3-

Red/Mos

Roma, 4 feb. (askanews) - Dopo una crisi senza precedenti in Venezuela, durata anni, milioni di persone lottano per sopravvivere, con scarso accesso a cibo, acqua e servizi sanitari, costretti a subire la politica repressiva di Nicolas Maduro contro coloro che esprimono malcontento. Quasi 4,8 milioni di persone hanno lasciato il paese negli ultimi anni. Il Perù possiede il numero più alto di richiedenti asilo venezuelani, 377.047, e ospita oltre 800.000 venezuelani. La maggior parte dei venezuelani che fugge dal paese è costituita da rifugiati e ha diritto alla protezione internazionale, secondo quanto stabilito dalla Convenzione internazionale sui rifugiati e dalla Dichiarazione di Cartagena.

"Finché le condizioni di vita continueranno a peggiorare e proseguirà la sistematica violazione dei diritti umani in Venezuela, gli stati dovranno proteggere coloro che fuggono dalla crisi in cerca di un posto sicuro dove poter ricostruire la propria vita" ha detto Erika Guevara-Rosas, direttrice di Amnesty International per le Americhe. (Segue)