RaRE, progetto di ricerca triennale Bentley sulla sostenibilità dei motori elettrici

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Bentley Motors ha avviato uno studio di ricerca triennale che mira a rivoluzionare la sostenibilità dei motori elettrici. A sostegno nell'impegno di Bentley per offrire solo veicoli ibridi o elettrici entro il 2026, il risultato potrebbe vedere per la prima volta l'utilizzo di magneti riciclati in terre rare nei motori ausiliari. Lo studio, intitolato RaRE (Rare-earth Recycling for E-machines), intende basarsi sul lavoro completato presso l'Università di Birmingham nell'ideazione di un metodo per estrarre i magneti dai rifiuti elettronici.

Il progetto amplierà questo processo e riutilizzerà il materiale magnetico estratto per realizzare nuovi magneti riciclabili da utilizzare all'interno di motori ausiliari su misura. Un ulteriore vantaggio in termini di sostenibilità che RaRE fornirà è dato dai motori su misura creati attraverso questo metodo che promettono di ridurre al minimo la complessità di alcune fasi di produzione, supportando al contempo lo sviluppo della catena di fornitura del Regno Unito per componenti sia di produzione di massa, che di piccole produzioni.

Questo studio verrà condotto in parallelo al programma di ricerca Octopus di Bentley, che mira a dare una svolta nell'area dei propulsori elettrici, utilizzando un assale elettrico completamente integrato, privo di terre rare che supporta le architetture dei veicoli elettrici. Come per Octopus, RaRE è un progetto finanziato da OZEV e realizzato in collaborazione con Innovate UK, che riunisce una serie di partner con ruoli e responsabilità distinti.

Nello specifico Bentley guiderà la definizione delle specifiche e lo sviluppo del protocollo di test e sosterrà le attività di progettazione e produzione. Hypromag invece scalerà i processi di riciclaggio sviluppati all'Università di Birmingham e convertirà le polveri estratte in magneti sinterizzati con proprietà progettate intorno a quelle richieste per i motori ausiliari. Unipart Powertrain condurrà lo sviluppo di percorsi di produzione in scala per garantire che le strutture e i processi definiti siano adatti alla produzione automobilistica in volume. Advanced Electric Machines guiderà la progettazione e lo sviluppo dei motori.

Intelligent Lifecycle Solutions pre-elaborerà gli hard disk dei computer per rimuovere i componenti contenenti magneti di terre rare dai rifiuti che saranno spediti a Hypromag per la rimozione dei magneti di terre rare e infine l' Università di Birmingham fornirà leghe fuse, che saranno alimentate in Hypromag per mescolarsi con materiali secondari al fine di produrre magneti sinterizzati.