Rasi: "La quarta ondata non risparmierà i bambini"

·1 minuto per la lettura

AGI - "La variante Delta e la quarta ondata non risparmieranno i bambini". A sottolinearlo è Guido Rasi, ex direttore dell'Ema e consulente del commissario straordinario all'emergenza Covid, ai microfoni di "Sabato anch'io" su Radio Rai 1. "Il vaccino serve a proteggere loro stessi - ricorda Rasi - è questo il grido di dolore lanciato dai pediatri".

L'allentamento delle regole sulla quarantena nelle scuole? "È stata una scelta difficile - ammette Rasi - ma il problema vero è che per le scuole non è stato fatto niente di strutturale: non è tanto una questione di classi affollate, quanto di gestione dei flussi in entrata e in uscita". Quanto al vaccino per gli under 12, "l'Ema sta valutando ovviamente dosi ridotte: un terzo dell'attuale Pfizer e un decimo dell'attuale Moderna"

"I rischi sono reali, l'equilibrio è molto precario: non scommetterei su un Natale 'normale'", specifica ancora. "Se saremo molto disciplinati in questo mese - prevede Rasi - potremo avere un Natale migliore dell'anno scorso ma non un Natale normale".

La terza dose di vaccino anti Covidm infine, "potrebbe essere l'ultima. Rasi si confessa "ottimista": "per gli immunologi - ricorda - il ciclo completo di solito prevede tre dosi. Se non ci saranno altre varianti, con la terza dose dovremmo essere a posto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli