Rasi: “Va ridotta la durata del Green Pass. Pillole anti-Covid? Da gennaio forse in Italia"

·1 minuto per la lettura
(Photo: DANIEL LEAL via AFP via Getty Images)
(Photo: DANIEL LEAL via AFP via Getty Images)

“Dopo 5 mesi il Green pass perde ogni giorno un po’ di validità rispetto alla circolazione del virus. Se fossimo in una situazione di bassa circolazione non sarebbe un problema, ma in un momento di alta circolazione come questo bisogna anche pensare di ridurre la durata del pass”. Così a ‘Buongiorno’ su Sky TG24, Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e consulente del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Figliuolo sottolineando l’importanza della dose booster a 5 mesi. Serve, inoltre dice, “una riflessione che si imporrà entro 10-15 giorni quando si saprà di più sulla Omicron”.

Sul fronte delle cure, le pillole anti-Covid saranno presto disponibili in Italia. “Probabilmente da gennaio”, ha detto a ‘Buongiorno’ su Sky TG24, Guido Rasi, ex direttore esecutivo Ema e consulente del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Figliuolo. “L’Ema ha dato il via libera, il farmaco della Pfizer sembra molto utile rispetto al molnupiravir. Arriverà a giorni il via libera e la disponibilità ai primi di gennaio, probabilmente”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli