Rauti (Fdi): ripugnanti parole Fioramonti, Conte intervenga

Pol-Afe

Roma, 3 ott. (askanews) - "Nei ripugnanti post di Fioramonti, diffusi stamattina da 'Il Giornale', c'è tutto quello che un uomo delle Istituzioni non dovrebbe non solo dire, ma nemmeno mai pensare. Offendere pesantemente una donna come Daniela Santanché, impegnata da sempre in politica, come un bullo qualsiasi; insultare la Polizia definendola 'guardia del potere' e non 'forza al servizio del cittadino'; o ancora sminuire la tragedia del terremoto de L'Aquila per attaccare Silvio Berlusconi. Questo è Lorenzo Fioramonti, allora professore a Pretoria e oggi ministro dell'Istruzione, che per non smentire lo squallore culturale dal quale proviene oggi chiede di togliere il crocifisso dalle aule. Mi rivolgo al presidente Conte perchè non credo che un individuo del genere abbia la dignità di dimettersi. E quindi mi auguro che il presidente del Consiglio intervenga affinchè un personaggio del genere sia sollevato dall'incarico di ministro dell'Istruzione". Lo dichiara il vicepresidente vicario del gruppo al Senato di Fratelli d'Italia, responsabile per le pari opportunità Esecutivo nazionale di FdI, Isabella Rauti,