Rave nel torinese, ministra Lamorgese sotto attacco di Fratelli d'Italia

·1 minuto per la lettura
rave lamorgese
rave lamorgese

Il rave party che nel weekend è stato organizzato in alcuni comuni del torinese ha scatenato la dura reazione di Fratelli d’Italia, che nella giornata di domenica 31 dicembre ha duramente attaccato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese. Secondo la deputata meloniana Augusta Montarulo infatti, la ministra non avrebbe saputo prevenire e gestire la situazione, lasciando che i comuni di Borgaretto e Nichelino – dove il rave è avvenuto – fossero lasciati alla mercè degli oltre 6.500 avventori.

Rave party a Torino, FdI contro Lamorgese: “Ministro più techno che tecnico”

Domandando un intervento della ministra in Aula in merito all’accaduto, la deputata Montaruli ha affermato: “Un altro rave party che crea disagio alla cittadinanza con assembramenti, disturbo alla quiete pubblica e uso spavaldo di droga. Il ministro Lamorgese, più techno che tecnico, dovrà venire a riferire in Parlamento perché non ammetteremo di vedere ulteriormente Torino e l’Italia umiliate dal tour degli sballi e con un’interrogazione chiediamo l’intervento immediato di un ministro che avrebbe già dovuto dimettersi da tempo.

L’area in cui è stato organizzato il rave party era stata comunque sgomberata durante la notte, quando le forze dell’ordine sono intervenute per sgomberare camper e furgoni giunti sul posto e identificare tutti i partecipanti all’evento. Nella mattinata di domenica il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo ha dichiarato: “Purtroppo queste iniziative sono imprevedibili. Questa notte ci state delle difficoltà, molte persone sono arrivate anche dall’estero oltre che da altre aree del Nord Italia, ma ora la viabilità è tornata regolare”.

Rave party a Torino, anche Giorgia Meloni attacca Lamorgese

Sulla questione è intervenuta anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che sui social mette a confronto il presunto lassismo con cui il ministero ha gestito il rave party nel torinese con gli interventi messi in atto dalle forze dell’ordine per sgomberare le manifestazioni no Green Pass a Trieste dei giorni scorsi: “In migliaia all’ennesimo maxi rave illegale. Hanno capito che con un ministro dell’Interno come il nostro tutto è consentito. Pugno duro con i lavoratori in piazza, carta bianca per facinorosi o party illegali: è il modello Lamorgese”.

Rave party a Torino, Matteo Salvini contro Lamorgese

A Meloni fa eco il segretario della Lega Matteo Salvini, anch’esso convinto dell’inadeguatezza della ministra dell’Interno nel ricoprire il suo ruolo: Altro Rave Party abusivo, altra violenza e poliziotti feriti. Il ministro Lamorgese venga subito a riferire in Parlamento, se non è in grado di garantire l’ordine pubblico e il rispetto delle regole lasci il posto ad altri”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli