Rave Viterbo: Borghi, 'destra manichea regola suoi conti su governo, Lamorgese vada avanti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 set (Adnkronos) – "Il ministro dell'Interno ha fatto tutto ciò che doveva fare in rapporto ai poteri che dispone? La ministra Lamorgese ha fatto esattamente le cose che facevano i ministri precedenti: Salvini, Alfano, Maroni. Con il manicheismo siamo capaci tutti, ma non è così che si dà sicurezza al Paese". Lo ha detto Enrico Borghi, in aula alla Camera, dopo l'informativa della ministra dell'Interno sul rave nel viterbese.

"I ministri dell'Interno cambiano, i fatti di illegalità rimangono e fortunatamente le forze dell'ordine esistono e presidiano e hanno sgomberato, evitato ulteriori problemi", ha sottolineato l'esponente del Pd che si è rivolto alla destra: "Se vogliamo un impostazione muscolare la mettiamo in campo sempre. Non si può chiedere pugno duro e poi gridare contro la dittatura sanitaria".

Per Borghi, "il tema politico è la perenne notte dei lunghi coltelli nella destra italiana. Fino a quando, onorevole Meloni, terrete sequestrare le istituzioni per la battaglia egemonica nella vostra coalizione? E lei, onorevole Salvini, fino a quando scaricherà sul governo le sue pulsioni per la conquista della leadership della destra? Salvini ha deciso di fare un Papeete di autunno? Il vostro regolamento dei conti non fatelo sulla pelle del Paese e lei, ministra Lamorgese, vada avanti, ne abbiamo bisogno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli