Ray-Ban Stories: gli occhiali intelligenti arrivano in Italia

·2 minuto per la lettura

“Non parliamo di essere presenti su internet, ma di essere presenti di persona in spazi digitali” ha spiegato Mark Zuckerberg, ipotizzando un mondo decentrato in cui le distanze fisiche vengono annullate, sia nel lavoro che nell’istruzione e nello svago. “Molto dell’esperienza del metaverso deriva dalla possibilità di portare con sé i propri beni e acquisti da un’esperienza all’altra”. Il riferimento era ai visori di realtà virtuale Oculus, ma traccia l'idea di Facebook verso un futuro in cui le persone potranno indossare i propri computer. Che siano, appunto, dentro un visore o dentro un paio di occhiali più tradizionali come i Ray-Ban Stories, gli occhiali nati dalla collaborazione tra Facebook ed EssilorLuxottica che arrivano anche in Italia.

Gli occhiali, che partono da 299 dollari, consentono agli utenti di scattare foto e registrare video con comandi vocali o premendo un pulsante sull'asta destra. Hanno anche piccoli altoparlanti che trasformano gli occhiali intelligenti in cuffie per ascoltare musica e podcast tramite Bluetooth dallo smartphone a cui sono associati. E includono microfoni, così da rendere possibile parlare al telefono. Facebook non è certo la prima azienda a lanciare un paio di occhiali intelligenti. Il rivale Snap ha lanciato i suoi primi dispositivi Spectacles nel 2016 e gli sfortunati dispositivi Google Glass sono stati prodotti a partire dal lontano 2013. Ma i Ray-Ban Stories hanno dalla loro il Made in Italy di Ray-ban e il bacino di miliardi di utenti dell'ecosistema di Mark Zuckerberg. Gli occhiali sono disponibili nei negozi Ray-Ban e su Ray-Ban.com negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Italia, in Australia, in Irlanda e in Canada. Il dispositivo verrà invece lanciato lunedì attraverso più rivenditori, tra cui Amazon, Best Buy, Sunglass Hut e LensCrafters.

Facebook e Ray-Ban hanno dichiarato alla CNBC che il loro obiettivo è quello di costruire occhiali che consentano agli utenti di catturare ciò che vedono rimanendo presenti nel momento. Ha spiegato Rocco Basilico, Chief Wearables Officer di EssilorLuxottica: “è un prodotto che dimostra come i consumatori non debbano più scegliere tra tecnologia e moda: possono vivere il momento e rimanere connessi mentre indossano il loro stile preferito”. Ha aggiunto Andrew Bosworth, vicepresidente dei Facebook Reality Labs “Stiamo introducendo un modo completamente nuovo con cui rimanere connessi al mondo che ci circonda e abbiamo scelto l'Italia tra i primi paesi al lancio perché sappiamo quanto conti lo stile nella vita di tutti i giorni e quanto gli italiani amino la tecnologia”.

Si possono scattare foto e registrare video in due modi. O vocalmente dicendo “Ehi Facebook, scatta una foto” o “Ehi Facebook, fai un video” oppure premendo un pulsante sulla parte superiore dell'asta destra degli occhiali. Facebook afferma che gli occhiali hanno una durata della batteria di sei ore. Si caricano quando li metti nella custodia per il trasporto, che secondo Facebook è in grado di fornire tre cariche complete.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli