Raya e l'Ultimo Drago: fiducia ed immaginazione sono indispensabili oggi

·3 minuto per la lettura

Dal 5 marzo su Disney+ è arrivato Raya e l'ultimo Drago, il nuovo film d'animazione della Walt Disney Company diretto da Don Hall e Carlos López Estrada.

LEGGI ANCHE:-- La spada nella roccia esiste e si trova in Toscana

Protagonista di questa avventura è la giovane Raya, cresciuta nella convinzione che sia possibile tornare a vivere in un mondo in cui i popoli sono in armonia tra loro. C'era infatti un tempo in cui umani e draghi vivevano insieme in pace, fino a quando una forza malvagia minacciò la loro terra. I draghi si scarificarono per dare la salvezza agli uomini, che invece cominciarono a farsi la guerra.

I film che hanno ispirato i registi

Un film fantasy, avventuroso in cui Raya ricorda per certi aspetti il giovane Indiana Jones de 'I predatori dell'arca perduta'. E' questo infatti il film che più ha ispirato e influenzato i due registi, come raccontano nella nostra intervista.

"I predatori dell'arca perduta è uno dei miei film preferiti di tutti i tempi e visto che questo è un film di azione, avventura e fantasy ho continuato a tirare in ballo 'i predatori' costantemente"

Don Hall

"Abbiamo guardato anche molti film di Taika Waititi e Danny Boyle. Dalla fusione di questi diversi mondi speriamo sia noto il nostro film, Raya: un'epica avventura fantasy con molte sorprese, colpi di scena e svolte"

Carlos López Estrada

La forte tradizione del Sud Est Asiatico

In Raya e l'ultimo drago ci sono molti aspetti della cultura dell'Asia sudorientale, che tutto il team di lavoro ha visitato per trarre ispirazione. A conquistarli non è stata solo la meravigliosa natura con i suoi paesaggi affascinanti, ma anche il senso del 'noi' e le molteplici figure femminili forti e carismatiche.

"Una delle cose che ci ha colpito di più è stato il senso di comunità che abbiamo trovato ovunque siamo andati. Il senso del "noi" è così forte, il fare qualcosa per tutti anche con tutte le differenze che ci sono"

Osnat Shurer

"Vorrei aggiungere a questo che il mondo potrebbe non conoscere che il sud-est asiatico ha una grande tradizione di forti guerriere e leader femminili, elementi che ritroviamo in Raya ma anche in Sisu e Namaari."

Adele Lim

Fiducia ed immaginazione: di cosa abbiamo più bisogno?

Tra i temi più importanti all'interno del film c'è quello sulla fiducia. Requisito che nel mondo in cui stiamo vivendo è più che mai necessario. Tutto il team è concorde nel dire che oltre a questa serve immaginazione: l'una segue l'altra ed entrambe sono indispensabili per affrontare il difficile momento che stiamo vivendo.

"Il mondo sta vivendo una grande frattura. Credo quindi che se il film riuscisse ad aprire un dialogo o se fosse di ispirazione anche ad una sola persona per farla diventare abbastanza coraggiosa da fidarsi di qualcuno di cui normalmente non si fiderebbe, vorrebbe dire che tutti noi abbiamo fatto bene il nostro lavoro."

Don Hall

Vi lasciamo alle interviste con Adele Lim, Osnat Shurer, Don Hall, Carlos López Estrada e Qui Nguyen. Raya e l'ultimo Drago vi aspettano su Disney+ Accesso Vip.

Crediti foto per gentile concessione di The Walt Disney Company Italia