Razzante: "Bene blitz contro Isis nel dark web ma serve cooperazione internazionale"

(Adnkronos) - "Ancora un successo del nostro antiterrorismo, ulteriore riprova che le nostre tecniche di indagine sono più avanti delle leggi. Le stesse misure vanno applicate ai cybercriminali. Il blitz contro gli affiliati all'Isis nel nostro paese ci fornisce non solo questa conferma, ma deve richiamarci anche alla sorveglianza costante verso un fenomeno che non conosce soste e che non si esaurisce con la cattura del capo dell'Isis in Turchia. Speriamo ora che il lavoro della polizia e dei carabinieri non venga vanificato dalla carenza di strumenti di cooperazione giudiziaria e legislativa che sul terrorismo, soprattutto via web, devono ancora perfezionarsi". Ranieri Razzante, consulente del sottosegretario alla Difesa ed esperto di terrorismo, commenta così all'Adnkronos le perquisizioni e i sequestri in diverse città italiane da parte di Polizia di Stato e Carabinieri nell'ambito di un'operazione disposta dalla Procura di Roma per associazione con finalità di terrorismo internazionale, un blitz volto a prevenire la minaccia terroristica di matrice religiosa derivante dall’utilizzo del dark web.

"Specie in un momento come questo -aggiunge- l'Unione europea e la Nato dovrebbero concentrarsi su quello che possono fare e non confidare unicamente sulla buona volontà e sulla abnegazione degli investigatori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli