Razzismo, 414 sindaci hanno già aderito a manifestazione Milano

Red/rus

Roma, 30 nov. (askanews) - Sono già 414 i sindaci che hanno aderito alla manifestazione del 10 dicembre a Milano contro l'odio e il razzismo con Liliana Segre.

"Grazie ad ANCI, ALI-Autonomie Locali Italiane e Upi il numero dei sindaci crescerà e migliaia di persone saranno con noi, guidate da Giuseppe Sala", spiega Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e presidente ALI. "Il fatto che siano così tanti a 10 giorni dalla manifestazione dà l'idea della mobilitazione, supereremo sicuramente i 500 sindaci, che era l'obiettivo che ci eravamo dati. Sarà davvero una grande manifestazione di affetto nei confronti di Liliana Segre e di unità del Paese, attraverso i sindaci, contro l'odio e il razzismo, e a sostegno della commissione guidata da Liliana Segre. Sarà un modo - conclude Ricci - per riunire l'Italia e per guardare al futuro attraverso questi valori". L'iniziativa è stata organizzata dal Comune di Milano, insieme ad Associazione nazionale comuni italiani (ANCI), Autonomie locali italiane (ALI) e Unione province italiane (UPI), per testimoniare la vicinanza delle Amministrazioni di piccoli, medi e grandi comuni alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz, oggi sotto scorta a causa di ripetute minacce antisemite. La manifestazione prenderà il via alle ore 18 da piazza Mercanti (con concentramento a partire dalle ore 17.30), si muoverà in direzione di piazza del Duomo per poi attraversare la Galleria Vittorio Emanuele II e fermarsi in piazza Scala, davanti a Palazzo Marino. Il percorso del corteo è centralissimo e breve e gli interventi conclusivi saranno dei promotori e di Lilana Segre.