Razzismo, Fontana: penalizzazione economica squadre non basta

Asa

Milano, 5 nov. (askanews) - "La penalizzazione in denaro alla squadra lascia il tempo che trova, se si iniziasse con qualche penalizzazione più specifica forse sarebbe un deterrente maggiore". Lo ha detto il presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell'inaugurazione del 157º anno accademico del Politecnico di Milano, a proposito del problema del razzismo nel mondo del calcio rilanciato dagli attacchi al giocatore del Brescia, Mario Balotelli.

"Credo che su quella faccenda sia stato già detto tutto e che non ci sia nulla da aggiungere. Ieri parlavo con un giudice della federazione e forse bisognerebbe iniziare a rendere più responsabili le squadre: è l'unico modo per far cambiare opinione a questi scriteriati" ha aggiunto.