Razzismo, giovane senegalese aggredito a Palermo -2-

Red/Nav

Roma, 10 feb. (askanews) - "La mia vicinanza e un grande grazie al giovane di origine senegalese aggredito per motivi razziali da un gruppo di adolescenti, sabato notte a Palermo". Lo afferma il sottosegretario all'istruzione Peppe De Cristofaro.

"Questa pessima storia - prosegue il sottosegretario di Leu - ancora più dolorosa per un popolo e in una città che tante volte ha subito razzismo e odiosi pregiudizi - porta però anche un messaggio di forza e speranza: nei tantissimi messaggi di solidarietà, scuse e indignazione che ha ricevuto il giovane e nelle bellissime parole che Kande ha lanciato dopo quanto accaduto".

"L'assenza di qualsiasi odio e risentimento, l'amore ribadito per Palermo e i palermitani, la potenza del suo messaggio antirazzista, l'immagine di una vita da vivere senza pregiudizi, con curiosità, passione e serenità, sono un grande insegnamento per tutti noi e il segno che, contro ogni razzismo e per una Italia accogliente e solidale, ognuno di noi, - conclude De Cristofaro - con coraggio, può fare la differenza".