Razzismo, Sala: parlerò con Segre, spersonalizzare 10 dicembre

Mch

Milano, 16 nov. (askanews) - "Vogliamo una manifestazione senza bandiere politiche. Ovviamente prende spunto dalla situazione di Liliana Segre, però noi la vogliamo anche un po' spersonalizzare. Oggi chiamerò Liliana e gliene parlerò". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, tra i promotori della manifestazione contro il razzismo e l'antisemitismo in programma a Milano il 10 dicembre.

"La nostra - ha rimarcato Sala - vuole essere una battaglia contro l'odio", con adesioni bipartisan. "Ci sarà il sindaco di Bari, Antonio Decaro (presidente dell'Anci), il sindaco di Pesaro, credo Nardella e l'Appendino. Ci sarà il sindaco di Latina, quello di Siracusa e di Beluno. Ce ne saranno tanti: non dobbiamo solo aspettarci i sindaci dei Comuni qui intorno, ma arriveranno da tutta Italia".

Sala si è poi augurato "che arriveranno sindaci da tutte le parti politiche, anche Salvini stesso ha detto 'I nostri è bene che ci siano...'".