Razzismo, una calciatrice di 15 anni è stata insultata: "Sei una mangiabanane, ti sbianco"

Calciatrice 15enne insultata da tifoso avversario: "Sei una mangiabanane, ti sbianco"
Calciatrice 15enne insultata da tifoso avversario: "Sei una mangiabanane, ti sbianco"

Un brutto episodio di razzismo è avvenuto a Fano, dove un tifoso della squadra di casa ha insultato una calciatrice 15enne italiana solo per il suo colore della pelle. Il motivo? Le ragazzina stava commentando un rigore.

Calciatrice 15enne insultata da tifoso avversario: “Sei una mangiabanane, ti sbianco”

L’episodio è avvenuto domenica 30 ottobre 2022 e la partita che si stava disputando era Ancona Respect contro Alma Juventus Fano. La giovane calciatrice non era stava giocando in quel momento della partita, ma dalla panchina ha comunque commentato un calcio di rigore che a suo dire non andava dato.

L’intervento di un genitore

Le parole della 15enne hanno fatto infuriare il padre di una delle calciatrici dell’Alma Juventus Fano che ha iniziato ad insultarla dicendole frasi come: “Sei una mangiabanane” o “Ti sbianco“. Tra l’indifferenza totale e qualche sguardo o parola di sdegno, solo pochissime persone hanno richiamato lo spettatore razzista in quanto innervosite e disgustate dalle sue parole. Uno dei genitori presenti ha esclamato: “Ma come si fa a dire queste cose a una bambina. Non ti vergogni? Potrebbe essere tua figlia“.

Le parole della Lega Pro

A commentare questo triste episodio è stata anche la Lega Pro, che ha dichiarato: “Il razzismo è un virus che muta facilmente e invece di sparire si nasconde, ma è sempre in agguato. Le espressioni di razzismo rinnovano in noi la vergogna dimostrando che i progressi della società non sono assicurati una volta per sempre”.