Razzismo, Zaia: diciamo no senza se e senza ma

Bnz

Venezia, 21 gen. (askanews) - L'episodio di razzismo che ha avuto come protagonista in Veneto una giovane studentessa cinese nel fine settimana e' un fatto "grave".

Il fatto e' stato stigmatizzato dal presidente del Veneto, Luca Zaia.

"E' grave- ha ribadito-. Lunedi' saremo al ghetto per la Giornata delle Memoria. Negazionismo,razzismo in rete e tutte queste nuove vecchie patologie sociali vanno combattute senza se e senza ma e soprattutto dall'origine e dalla base perché se minimizziamo fatti come questi finisce che ci troviamo quelli piu' gravi", ha spiegato.

Zaia ha poi continuato evidenziando di non conoscere "una comunita di razzisti o di persone che fanno distinzione in base al colore della pelle, del credo religioso o delle scelte sentimentali. Penso che chi la vede cosi' e' una persona che non e' degna di vivere in questo Veneto", ha concluso.