Rc Auto, Antitrust avvia istruttoria per sospetta intesa su polizze

·1 minuto per la lettura
Un ingorgo del traffico a Roma

ROMA (Reuters) - L'autorità antitrust ha avviato un'istruttoria nei confronti di comparatori di prezzo e di imprese assicurative per sospetta intesa su polizze di Rc Auto, secondo una nota.

Secondo l'antitrust le aziende coinvolte si sarebbero scambiate regolarmente informazioni sensibili sulle condizioni economiche di vendita diretta attraverso la condivisione di report elaborati e distribuiti dalle società di comparazione di prezzo.

L'istruttoria riguarda le società 6Sicuro, CercAssicurazioni.it ("Segugio"), Daina Finance ("ComparaMeglio"), Facile.it, Allianz Direct , Admiral Intermediary Services , B2C Innovation, Bene Assicurazioni, Linear , Compagnia Italiana di Previdenza, Assicurazioni e Riassicurazioni, FIT S.r.l. Società Benefit, Genertel , HDI Assicurazioni, Prima Assicurazioni, Quixa Assicurazioni, Verti Assicurazioni e Zurich Insurance .

Facile.it ha precisato che sta collaborando con l'Autorità e ha fiducia "che l'istruttoria confermerà la legittimità del servizio offerto".

Cercassicurazioni, broker assicurativo che gestisce tra l'altro la sezione di comparazione assicurazioni del portale Segugio.it, conferma "piena collaborazione con le autorità al fine di completare al più presto il procedimento istruttorio" e, convinta "della correttezza del proprio operato, attende con serenità l'esito finale dell'indagine".

Zurich non ha commentato, mentre non è stato possibile avere un commento dalle altre compagnie coinvolte.

(Stefano Bernabei, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli