**Rc Auto: Signorini, 'serve confronto su risarcimento diretto e danni'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 lug. – (Adnkronos) – Sulla Rc Auto, "vorremmo riaprire un confronto sia con l’industria, sia con i consumatori, da estendere anche agli aspetti critici del funzionamento della Convenzione per il risarcimento diretto. L’obiettivo è favorire prassi uniformi, eque sul piano assicurativo e rispettose dei diritti degli assicurati". Lo sottolinea il Presidente dell’Ivass Luigi Federico Signorini, nel suo intervento all'assemblea annuale dell'Ania, segnalando come "un altro elemento importante saranno le regole per il risarcimento del danno non patrimoniale conseguente alle lesioni fisiche di maggiore entità, applicabili anche all’assicurazione della responsabilità civile sanitaria".

Signorini ricorda che "dovrebbe essere prossima l’adozione del Decreto ministeriale che introdurrà nell’ordinamento nuovi criteri per determinare il risarcimento quando l’invalidità permanente supera il 9%. L’Ivass ha prestato la propria collaborazione al Ministero dello Sviluppo Economico per la definizione della relativa tabella tecnica nazionale e ha contribuito all’esame delle osservazioni prodotte dagli operatori di settore durante la consultazione pubblica. L’eliminazione delle incertezze di valutazione dovrebbe migliorare la tutela dei danneggiati e ridurre il contenzioso, che genera costi significativi per il sistema dell’assicurazione obbligatoria, senza fornire ai consumatori un beneficio certo e rapido".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli