Rd Congo, epidemia Ebola, Msf: serve azione urgente per contenerla -5-

red/Mgi

Roma, 1 ago. (askanews) - Oggi la risposta all'Ebola deve urgentemente adattarsi ai bisogni e alle aspettative della popolazione, anche rispetto alle modalità dell'assistenza sanitaria, se si vuole contenere l'epidemia. Per questo MSF sta lavorando per integrare le attività per l'Ebola nei centri di salute e negli ospedali, incoraggiando la segnalazione immediata dei sintomi e facilitando l'identificazione dei casi sospetti. I risultati sono positivi: a luglio, il 20% dei pazienti ammessi nel Centro Ebola di Beni è stato riferito da un centro di salute supportato da MSF, una percentuale più alta rispetto ai pazienti trasferiti dai centri di transito per l'Ebola.

Infine, MSF si unisce all'appello dei molti esperti che raccomandano di ampliare l'accesso alla vaccinazione. Oltre 170.000 persone sono state vaccinate finora attraverso il sistema "ad anello" che coinvolge i contatti dei pazienti confermati e gli operatori sanitari in prima linea, ma l'accesso alla vaccinazione deve essere esteso per coprire tutta la popolazione a rischio. Questi passaggi sono urgentemente necessari se si vuole evitare che l'epidemia si prolunghi per un altro anno.

(Segue)