Rd Congo, Unhcr denuncia diffuse violazioni dei diritti umani

red/Mgi

Roma, 12 nov. (askanews) - L'UNHCR, l'Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, lancia l'allarme per centinaia di migliaia di sfollati nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo (RDC) che non solo vivono in condizioni disastrose senza un'adeguata assistenza, ma sono esposti quotidianamente a violazioni estreme dei diritti umani.

Circa 300.000 persone, soprattutto donne e bambini, sono state costrette alla fuga a seguito dell'ondata di brutali attacchi di vari gruppi armati nelle province dell'Ituri e del Nord Kivu nel giugno 2019. In precedenza, si stima che quattro milioni di persone erano già sfollate nella RDC - circa il 10% della popolazione mondiale di sfollati interni.

(Segue)