Rdc, Conte: "Abolizione? Devono passare sul mio cadavere"

·1 minuto per la lettura

"Abolire il reddito di cittadinanza? Se vogliono riuscirci dovranno passare sul mio cadavere". A dirlo è Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, in un'intervista pubblicata sul primo numero del settimanale di The Post Internazionale - Tpi (diretto da Giulio Gambino), in edicola da domani. Il leader M5S risponde alla proposta di Matteo Renzi di indire un referendum per abolire la misura simbolo dei pentastellati.

"Li aspetto al varco", replica Conte, che assicura: "Noi daremo battaglia, e io sarò in prima fila per difendere il reddito" contro quella che definisce "una guerra contro i più deboli vigliacca e miope. Renzi, Meloni e Salvini sono tre garantiti che fanno la guerra ai poveri. Se si guarda le loro biografie, si scopre che tutti e tre - fin da ragazzi - campano di politica. Vivono da decenni di rendite garantite. Se fai politica - conclude l'ex Presidente del Consiglio - dovresti sempre mantenerti umile, con l'orecchio poggiato a terra. E mai perdere la capacità di ascoltare chi non ha voce".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli