**Rdc: Conte, 'ad agosto calcio nel sedere, è disumano'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 nov. (Adnkronos) – "Stiamo parlando di 660mila persone e dietro quello persone ci sono nuclei familiari. E' disumano dire a queste persone: ad agosto finisce il 'metadone di Stato', finisce la pacchia per usare il linguaggio della Meloni. Significa che lo Stato li accompagna sull'orlo del baratro e poi gli dà ad agosto un calcio nel sedere mentre invece accarezza evasori e corrotti. E' un mondo capovolto. Ha letto male la nostra Costituzione". Così Giuseppe Conte a Controcorrente su Rete4.

"Io in campagna elettorale ho detto che ora occorreva lavorare alle politiche attive del lavoro. Noi dovevamo lavorare a questo".